Il futuro prossimo del gioiello passa da Vicenzaoro. La rassegna di IEG sul mondo orafo-gioielliero (7-11 settembre) ha rivelato l’ultima edizione, la 18esima, di The Jewellery Trendbook 2021+. L’opera include studi e ricerche su evoluzioni dei consumi e fenomeni emergenti nel settore. Una vera e propria bibbia dei comportamenti d’acquisto destinati a guidare il mercato internazionale del della gioielleria nei 18 mesi successivi alla sua pubblicazione.

Vicenzaoro all’insegna dell’entusiasmo, grazie anche alla nuova linfa portata alla rassegna (7-11 settembre) dai giovani designer indipendenti. C’è la design room dove hanno esposto designer internazionali, tra cui il designer inglese Steven Wester, con tanto di lounge dedicata a nome ‘No regrets Lounge’. ” La fiera di Vicenza sta cercando di portare un nuovo approccio al salone della gioielleria, legato ad un discorso sempre più di lifestyle e di experience, non solo di prodotto. Per esempio, la millenials mind è per chi vive la contemporaneità, indipendentemente dall’età. Questa mentalità deve essere trasposta in tutti i settori”, ha spiegato a FashionNetwork.com Paola de Luca, direttore creativo e co-founder di TRENDVISION Jewellery + Forecasting.

Cameo Italiano Raffaello

Il gioiello deve raccontare la contemporaneità: ecco quindi la vendita non a set, ma a pezzi, anche spaiati; gli orecchini, per esempio, possono essere acquistati singolarmente; i gioielli vengono pensati come un guardaroba indipendente da costruire in modo indipendente. Non ci sono più le regole della parure. La narrazione del decoro è stata seguita prima dai giovani designer indipendenti e, ora, sta arrivando alle aziende, anche a quelle più storiche.
 
Il modo di presentare i gioielli è quindi innovativo, cosi come lo sono i materiali utilizzati: resine, ceramiche, metalli colorati, o il titanio, che permette di creare anche grandi volumi all’insegna della leggerezza.
 
Sempre nel mondo del gioiello, a livello di icone che stanno riemergendo, spiccano i cosmic elements, l’universo del cosmo, dei pianeti, il racconto delle stelle, che diventano mappe di costellazioni, texture, esplosioni luminose, sempre più verso un concetto astratto, con diamanti o pietre che vanno a simulare la luce, anche come elemento spirituale.

Stephen Webster

 
Anche i talismani tornano in modo forte, per continuare nel discorso spirituale. Poi medaglie, monete antiche, il cammeo anche rivisitato in chiave rock e punk, con teschi e animali, dissacrandolo. C’è anche una celebrazione del neoclassicismo, il filone dell’antico che raccoglie la storia, spesso reinterpretandolo e dissacrandolo, in chiave più moderna.
 
La natura diventa più grafica: Silvia Furmanovich, brasiliana, fa per esempio intarsi in legno che vengono poi inseriti in gabbie d’oro e pietre preziose. Anche gli animali sono quasi robotici, mentre la natura è quasi piatta, grafica, ma ci sono gli smalti che sono protagonisti e vanno ad incorniciare pietre e gemme creando livelli di colore molto interessanti.

Stephen Webster

 
Quest’anno, l’ultima edizione, la 18esima, di The Jewellery Trendbook 2021+ – l’opera che racchiude l’analisi dei comportamenti d’acquisto che guideranno il mercato internazionale della gioielleria nei 18 mesi successivi alla sua pubblicazione – è stata presentata all’interno del nuovo format Trendvision Talk (TV Talk). Un panel organizzato da Trendvision Jewellery + Forecasting, il primo osservatorio indipendente di IEG specializzato nel forecasting nel mondo della gioielleria, a cui hanno partecipato, l’8 settembre, Paola De Luca, anima e mente creativa del nuovo format, Lauren Kulchinski Levison di Mayfair Rocks, la professoressa Alba Cappellieri, nonché direttore del Museo del Gioiello, e la giornalista Katerina Perez.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Piquadro rinnova la partnership con l'AC Milan

Mer Set 18 , 2019
17 Settembre 2019 Piquadro rinnova la partnership con l’AC Milan per la stagione calcistica 2019/20. Il marchio bolognese di pelletteria si riconferma luggage partner dei rossoneri fornendo alla squadra […]