Genny, il brand di abbigliamento donna fondato nel 1962 da Arnaldo e Donatella Girombelli e dal 2011 di proprietà del gruppo veronese Swinger International, continua il proprio percorso di crescita con tassi di tutto rispetto, tra il 20 e il 30% anno su anno.

La donna gaucho di Genny per la PE 2020

 
“Entro quest’anno sposteremo la nostra boutique milanese da Via Verri a Via Della Spiga, in una location più centrale all’interno del Quadrilatero e più strategica. Proseguiamo anche l’espansione estera, soprattutto nei nostri mercati principali: Stati Uniti, Medio Oriente e Russia. Stiamo inoltre valutando la possibilità di aprire un monomarca europeo, a Londra o a Parigi”, ha spiegato a FashionNetwork.com Mathias Facchini, CEO di Swinger International, incontrato in occasione della Fashion Week donna di Milano. “Stiamo continuando a portare avanti i nostri valori di qualità, artigianalità, sostenibilità e Made in Italy: i nostri fornitori si trovano tutti nel raggio di 100 km. dall’azienda”.
 
In ambito green, Genny, che da anni usa una seta sostenibile, ha introdotto con la PE 2020 un denim realizzato in fibra di lino, completamente naturale, che attraverso l’avanzata tecnologia Smart-Indigo viene tinto utilizzando l’energia al posto degli agenti chimici, riducendo il consumo di acqua e al contempo garantendo colorazioni durature. Una vera novità per la griffe, come ci spiega il Direttore Artistico, Sara Cavazza Facchini: “Normalmente il jeans ha un aspetto più sportivo, ma con questo particolare denim sono riuscita a creare dei capi, tra cui un abito a t-shirt e un giaccone con frange, che mantengono l’eleganza tipica di Genny”.

Un look da sera

La collezione PE 2020 del brand s’ispira all’immagine fiera e romantica del gaucho argentino, il cui abbigliamento tradizionale influenza le linee e le costruzioni delle nuove proposte: “Ho immaginato la mia donna a cavallo, con pantaloni e poncho da gaucho; una donna affasciata dalla natura, che indossa tessuti naturali, come cotoni e lini, e frange che si muovono nel vento; per la sera, gli abiti hanno colori che ricordano le spezie argentine, come la paprika, la noce moscata, la curcuma, il sesamo bianco, il pepe nero”, prosegue la stilista. “La frangia, ispirata al tango argentino, è proposta intrecciata per trasmettere la forza del cavallo e si ritrova in diversi materiali: in pelle sulle borse e in cotone su sandali e abiti”.
 
Protagonisti della collezione, le forme curvilinee e i volumi arrotondati, sia nei pantaloni tagliati sopra la caviglia, abbinati a piccoli giacchini senza maniche, sia negli abiti aderenti sul busto e ampi sul fondo. Abiti che stringono la vita e mini jumpsuit sono realizzate in un tessuto in raffia, mentre è in lino un trench arricchito da ruche sulle maniche. Il cavallo del gaucho appare come una stampa pittorica sull’abito t-shirt, ma anche su un cappottino in jacquard. Riferimenti al mondo equestre si ritrovano nei dettagli, come corde e cinghie in pelle, ma anche nei ricami e nelle impunture delle borse in suede intarsiate. La sera è un’esplosione di forme con ampi abiti in taffetà arricchiti da frange e plissé, ma anche da ricami orchidea, il fiore scelto da Genny per simboleggiare la sua femminilità.

Copyright © 2019 FashionNetwork.com Tutti i diritti riservati.





Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Next Post

Elisabetta Franchi porta le donne in crociera la prossima estate

Lun Set 30 , 2019
Elisabetta Franchi ha da tempo il vento in poppa: numeri in costante crescita, progetti di successo su più fronti e, di pochi giorni fa, l’annuncio […]